I funeracconti

Siccome, dopo Machine of Death, non ne avevo avuto abbastanza di Morte, ecco ora I funeracconti, di Benedetta Palmieri! Qui comunque il trapasso è già avvenuto, e ci si concentra sul dopo, il rituale delle esequie, di volta in volta mesto, venato di nostalgia e affetto, straziante, surreale, delicato, pacchiano, oppure all’opposto vissuto con semplicità, praticità ed “efficienza”, e tutto il sottobosco o microcosmo che vi ruota attorno, direi quasi il “business”, se la parola non rischiasse di suonare fin troppo irriguardosa, vista la creatività dispiegata in questi racconti nell’inventarsi “mestieri” e “servizi” per affrontare qualsiasi aspetto, anche quelli meno ufficiali e comuni, della questione.

I racconti sono più che altro quadretti, perché succede ben poco, schizzi di personaggi tipici o meno tipici, dal “presenzialista di funerali” (funerali di sconosciuti, s’intende), discreto e con il suo “codice deontologico”, agli impresari di pompe funebri Maria Addolorata, che ha fatto del suo mestiere un’arte, Gaeta’, che ancora lo vive con passione, e quello specializzato in funerali per gli animaletti domestici (racconto che naturalmente mi ha fatto commuovere), alla “dama di compagnia” per persone in lutto, al parco giochi a tema sui funerali (decisamente il racconto più bizzarro e paradossale!) e infine, naturalmente, arriva anche il momento del vero protagonista del funerale, del morto.

L’ambiente in cui si muovono questi personaggi bizzarri ma teneri è Napoli, città che nel sentire comune è invariabilmente associata agli aspetti più teatrali e “barocchi” della morte, in uno strano miscuglio di ostentazione e paura, tra scongiuri, ironie esorcizzanti e superstizioni, ma allo stesso tempo viene celebrata per l’umanità e il calore dei suoi abitanti. Un libro che cerca di affrontare con leggerezza e grazia un tema “sensibile” e che talvolta mette a disagio, su cui non è poi così infrequente lo scherzo e l’umorismo “nero”, ma che invece raramente viene trattato con affetto e semplicità.

Benedetta Palmieri, I funeracconti, voto = 3/5
Per acquistarlo on line

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Narrativa, Narrativa italiana

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...