Nazi Paradise

Nazi Paradise è il titolo del secondo racconto lungo/romanzo breve contenuto in Napoli nera di Angelo Petrella (il primo era Cane rabbioso).

Protagonista un giovane skinhead di Napoli che rimane senza nome (sappiamo solo il nick che usa in chat), abilissimo hacker, che finisce per essere incastrato da una coppia di poliziotti corrotti (un tema ricorrente nell’opera di Petrella), che lo costringono a svolgere per loro un lavoro sporco.

Una trama stavolta meno articolata e “diabolica” rispetto all’eccellenza cui ci aveva abituato l’autore (ma d’altra parte questo Nazi Paradise dovrebbe essere il suo esordio letterario), ma ad accomunarlo agli altri due lavori (oltre a Cane rabbioso, lo stupendo romanzo La città perfetta) è la solita abilità nel calarsi perfettamente nella psicologia dei personaggi e nel rendere con assoluta verosimiglianza i loro moti dell’animo e il loro linguaggio (pare di capire che la narrazione in prima persona sia la tecnica preferita da Petrella).

Tre stellette per la simpatia, perché mi ha convinto meno di Cane rabbioso, ma Petrella è Petrella, non si discute (con me si è guadagnato un credito praticamente inesauribile dopo La città perfetta). Aspetto un nuovo romanzo!

Angelo Petrella, Nazi Paradise, voto = 3/5
Per acquistarlo su ibs.it o libreriauniversitaria.it

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Narrativa, Narrativa italiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...