Io sono leggenda

No, non mi sono montata la testa. Ecco un libro veramente “storico”, presente nella mia chilometrica lista da un bel pezzo, almeno da quando ne lessi la recensione sul Corriere della Sera, nel 2003. Per non rovinarmelo stetti ben attenta non solo a non vedere il recente film con Will Smith, ma persino a evitare di guardare il trailer. La recensione che segue contiene qualche anticipazione, perciò siete avvertiti.
Potente, asciutto ed essenziale, efficace proprio perché la scrittura non si perde in tanti fronzoli, non mi ha deluso, è stato soprattutto un bel ritorno alle origini, al genere horror dei miei anni dell’adolescenza (anche se definirlo horror è riduttivo, comunque gli elementi soprannaturali ci sono), e una reazione agli pseudo-vampiri caramellosi e fighettini che vanno tanto per la maggiore ultimamente, anche se forse è stato un po’ “penalizzato” dal venire subito dopo La morte non sa leggere, che mi è piaciuto molto e che forse l’ha un po’ oscurato.
Nel 1976, Robert Neville è l’ultimo umano sopravvissuto in un mondo ormai interamente popolato da vampiri. Vive barricandosi in casa la notte, e di giorno esce per sterminare quanti più nemici possibile. Ha perso moglie e figlia e la sua esistenza terribile e condannata alla solitudine perpetua lo porta spesso sull’orlo della disperazione, a chiedersi perché mai dovrebbe tirare avanti e a desiderare di arrendersi. Eppure reagisce, decide di studiare il morbo che ha trasformato l’intera popolazione terrestre in vampiri, di trovare una cura… finché non scopre che alcuni di essi si sono evoluti, hanno formato una nuova società per la quale, ormai, è lui la bizzarria, l’anormale, “il mostro”, la leggenda del titolo.
Bellissima e angosciante la prima parte, con la descrizione dell’allucinante “vita quotidiana” del protagonista in quel mondo ostile, magari meno appassionante il finale, ma comunque un bel libro.

Richard Matheson, Io sono leggenda (trad. Simona Fefè), voto = 3,5/5
Per acquistarlo su ibs.it o libreriauniversitaria.it

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Narrativa, Narrativa nordamericana

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...