Picatrix. La scala per l’inferno

Devo dire che, se non fosse stato per l’inaspettato ed emozionante colpo di scena finale, questo sesto episodio della saga di Nicolas Eymerich si sarebbe meritato un poco onorevole 2 “stellette” su 5: noiosetto, ripete sostanzialmente gli schemi già visti. Peccato perché potenzialmente poteva essere uno dei più interessanti, recandosi stavolta Eymerich in una località “esotica” come il regno musulmano di Granada. Però la trama che lo riguardava (ce ne sono tre intrecciate) si risolveva quasi sempre in lunghe discussioni e ipotesi per arrivare alla soluzione del mistero, un po’ pesanti. Stavolta, l’interesse maggiore, da parte mia, era per quanto avveniva nel prossimo futuro, in Africa, dove le forze dell’Euroforce, della Balcania governata dai fascisti della RACHE e delle varie federazioni degli ex Stati Uniti d’America, per una volta alleate, attuano un diabolico piano per limitare la crescita demografica ormai esplosiva delle popolazioni locali, che poteva costituire una minaccia per la loro economia.
Piano piano, tutti i tasselli vanno al loro posto, ricompaiono personaggi visti nei libri precedenti di cui finalmente si riesce a tracciare un destino più lineare (in questo senso è bene che stia leggendo tutti gli episodi di fila, facendo passare poco tempo in mezzo, altrimenti non ricorderei niente di quanto avvenuto in precedenza, o nel futuro). Fa piacere incontrare di nuovo lo sfortunato e imbranato Marcus Frullifer.
La storia con protagonista Nicolas Eymerich era interessante prevalentemente per lo sviluppo psicologico del personaggio, che comincia a dare segni di stanchezza della violenza e dell’inflessibilità di cui si è fatto un’armatura, e che adesso dovrà affrontare una “minaccia” mai provata prima. Dell’introduzione del nuovo personaggio di Myriam sapevo qualcosa, avendolo visto in azione nelle pagine de Il castello di Eymerich che avevo rapidamente sfogliato quando ancora dovevo decidermi se iniziare la lettura della saga (e infatti era da un po’ che non vedevo l’ora di arrivare al punto), ma non mi aspettavo che entrasse in scena già qui.

Valerio Evangelisti, Picatrix. La scala per l’inferno, voto = 3/5
Per acquistarlo su ibs.it o libreriauniversitaria.it

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Narrativa, Narrativa italiana

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...